Un nuovo parco giochi per la piazza di Cavedago

Oggi l'inaugurazione dell'intervento, realizzato dal SOVA in collaborazione con l'amministrazione comunale
Una piazza completamente rinnovata che da oggi è a disposizione dei residenti e degli ospiti di Cavedago. Situata nel cuore del paese, piazza San Lorenzo è stata completamente rifatta con l'inserimento di aree verdi, giochi e il rifacimento del campo da bocce con copertura in legno, grazie all'impegno del SOVA - Servizio provinciale per il Sostegno Occupazionale e la Valorizzazione Ambientale e al contributo di Provincia e Comune. Proprio oggi si è tenuta l'inaugurazione, con la partecipazione dell'assessore provinciale allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli, con il dirigente Maurizio Mezzanotte - che è intervenuto per illustrare i contenuti tecnici dell'intervento - e il progettista Cristian Simoni del SOVA, nonché con il sindaco Corrado Viola, il presidente della Comunità della Paganella Arduino Zeni, con Michele Viola presidente dell'Azienda per il turismo Dolomiti Paganella, con Germano Preghenella (CLA) e con l'assessore regionale Lorenzo Ossanna. Nel suo intervento di saluto l'assessore Spinelli ha sottolineato l'impegno ad accogliere sempre meglio e all'insegna della qualità gli ospiti del Trentino. "Questa - ha detto l'assessore - è una delle tante opere che la Provincia autonoma di Trento, grazie alla collaborazione con i Comuni, riesce a realizzare sul territorio". Spinelli ha sottolineato il valore per il Trentino dell'esperienza del Progettone e del lavoro del Servizio Sostegno Occupazionale e Valorizzazione Ambientale. "Esempi di sostegno attivo" ha detto l'assessore. "E' la valorizzazione - ha aggiunto - di persone che hanno ancora capacità e qualità e possono ancora spendere la propria professione in lavori utili come questi, per essere al servizio della collettività. Questo per noi è fondamentale e segna la differenza con altri strumenti di sostegno. In questa esperienza c'è tanto valore e la possibilità per tanti lavoratori di guardare con fiducia al futuro".
Per i Comuni e le Comunità, ha spiegato Spinelli, la collaborazione con la Provincia in questo ambito, che vede una collaborazione importante anche con il mondo della cooperazione, rappresenta un'opportunità. "E' una soddisfazione - ha concluso Spinelli - veder realizzare nei tempi prefissati opere così importanti per il territorio".
La cerimonia del taglio del nastro ha visto una nutrita partecipazione di amministratori locali e di residenti a Cavedago, ma anche di turisti.

Sia il progetto che la direzione lavori sono stati curati direttamente dal SOVA, i lavori sono stati eseguiti dal personale del Progettone, ovvero da 5 operai per 6 mesi lavorativi, mentre per la copertura del campo da bocce ci si è avvalsi di una ditta specializzata. L'amministrazione comunale ha fornito e posato i corpi illuminanti e relativo impianto elettrico, si è occupata della manutenzione del campo da calcetto esistente con la sostituzione della rete perimetrale e dell’impianto d’illuminazione; sempre il Comune ha acquistato e fornito i giochi per i bambini, la pavimentazione della stradina con conglomerato bituminoso, la pavimentazioni in cubetti di porfido a raccordo tra la piazza e la zona parco e una parte della pavimentazione del campo da bocce.

Il sindaco Corrado Viola ha ricordato quanto fosse attesa la realizzazione di un campo da bocce a Cavedago, ha ringraziato il personale che si è impegnato nell'intervento. Ha evidenziato inoltre quanto siano stati contenuti i tempi di realizzazione dell'intervento che ha visto anche da parte del Comune la riqualificazione dell'area nel suo complesso, attraverso la realizzazione di nuovi servizi igienici, l'intervento sulla recinzione del campo da calcetto, il rifacimento della piazza circostante la chiesa e il centro servizi, il rifacimento dell'aiuola ecologica e dell'impianto di illuminazione. Nel complesso, ha ricordato il sindaco, gli interventi totali ammontano a circa 640mila euro, di cui 250mila euro gestiti dal SOVA, gli altri 390mila gestiti dal Comune, di cui 150mila euro attinti dai fondi del PNRR.

Nel dettaglio l'intervento ha visto l’abbattimento di alcune piante, la rimozione dei giochi esistenti, degli arredi, delle pavimentazioni, la demolizione di un muro e del vecchio campo da bocce.
Prima sono stati predisposti i sottoservizi, ovvero l'illuminazione pubblica, l'allacciamento dell'acqua potabile alla fontana, nonché l'allacciamento alla rete smaltimento acque pluviali della nuova copertura del campo da bocce, sono state predisposte caditoie e griglie per lo smaltimento acque dei percorsi pedonali. La viabilità pedonale interna all’area è stata realizzata mediante la posa di cubetti in porfido, mentre la stradina di collegamento tra la piazza e la scuola dell’infanzia, è stata pavimentata con conglomerato bituminoso. La nuova area giochi è stata suddivisa in due aree distinte, mediante la posa di alcune attrezzature gioco tipo aggregativo (scivolo, altalena, ecc.) e individuale (giochi a molla); è stata ricavata anche un’area destinata ai più piccoli in posizione tranquilla. Le aree di sicurezza dei giochi sono state protette dalla caduta con ghiaino tondo. Sono stati realizzati anche una fontanella ricavata dallo scavo di un masso ciclopico in granito, un gruppo panca e sono stati messi a dimora alberature ombreggianti e cespugli. L’area verde è stata sistemata a prato ornamentale.
Il nuovo campo da bocce è stato delimitato con muretti in calcestruzzo armato, la struttura portante è in legno di abete con copertura in lamiera. Sul tetto del campo da bocce c'è inoltre la predisposizione per un impianto fotovoltaico che potrà essere posizionato dal Comune. A protezione dell’area del campo bocce sono stati posizionati dei parapetti metallici.

Dati tecnici intervento SOVA

  • Progettazione: geom. Cristian Simoni – SOVA
  • Relazione geologica: dott. geol. Maria Rosa Mazzanti
  • Calcoli esecutivi delle strutture: ing. Giuliano Rizzi e ing. Marta Flaim – SOVA
  • Direzione lavori: geom. Cristian Simoni – SOVA
  • Direttore di cantiere: ing. Franco Serafini - CLA
  • Coordinatore sicurezza in fase di progettazione dei lavori: ing. Annalisa Zanella - CLA
  • Coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori: p.i. Luca Caldini - CLA
  • Inizio/Fine lavori: 05.09.2022 / 28.07.2023
  • Cooperative/Ditte esecutrici: Lago Rosso Società Cooperativa Fraz. Rallo Ville d’Anaunia(TN); Fox s.n.c massetti cementizi Levico Terme (TN); Carli Sport S.r.l. pavimentazioni impianti sportivi Mezzolombardo (TN); F.ll. Giovanella S.r.l. pavimentazioni porfido Cembra Lisignago
  • Ditta esecutrice della struttura in legno e copertura del campo da bocce: Lattoneria Rigotti S.R.L.San Lorenzo Dorsino (TN)
  • Costo totale dell’opera: 250.000 euro tra costo del personale, materiali, opere compiute, noli, sicurezza, imprevisti, struttura in legno per copertura campo da bocce.

(at e lr)

Riprese e immagini a cura dell'Ufficio Stampa

Link per il download

Torna all'inizio