Trasporto pubblico: al via una tavolo tecnico per la revisione del contratto di lavoro aziendale di Trentino trasporti

L'obiettivo è di chiudere entro la fine dell'anno
L’obiettivo è di arrivare, entro il prossimo dicembre, alla revisione della piattaforma contrattuale di secondo livello del contratto aziendale per i lavoratori del settore del trasporto pubblico trentino, con una valorizzazione del personale aziendale di Trentino trasporti, in particolare di guida, che tenga conto della produttività e del disagio individuale connesso a turni e prestazioni più gravose e di progetti di risultato, essendo vero che in caso diverso di mantenimento della attuale piattaforma, ferma dal 2001 e marginalmente rivista nel 2010, il progressivo scarso appeal della professione, e carenza conseguente degli operatori, potranno determinare importanti pregiudizi alla continuità e alla sicurezza del servizio "universale" di trasporto. E’ quanto stabilito in un conchiuso in materia di trasporto pubblico approvato oggi dalla Giunta provinciale.

Nel documento si evidenzia l’opportunità, specificamente e limitatamente per il settore del trasporto pubblico provinciale, in deroga alla disciplina vigente sulle relazioni industriali delle società partecipate, di avviare un tavolo per la revisione del contratto come concordato anche nel corso di un incontro con le organizzazioni sindacali. La valorizzazione degli operatori del trasporto pubblico ha una rilevante valenza, se si considera che la mobilità pubblica interessa quotidianamente oltre 70.000 cittadini, che si spostano sul territorio provinciale con il servizio di trasporto.

La Giunta provinciale, dunque, dà mandato a Trentino trasporti, sotto il coordinamento del Servizio trasporti pubblici provinciale, di avviare un tavolo di confronto tecnico con le organizzazioni sindacali per arrivare, entro il prossimo dicembre 2019, alla revisione del contratto di secondo livello.

Torna all'inizio