Provincia e Comuni, task force per velocizzare le procedure del PNRR

Il progetto: venti esperti affiancheranno gli uffici. Per reclutarli il bando su “inPA”
Nell’ambito del PNRR, il Piano nazionale di ripresa e resilienza approvato dal governo italiano per rilanciare il sistema Paese, c’è anche un progetto finalizzato a velocizzare la macchina amministrativa. Un’iniziativa che si fonda sull’apporto di una task force composta da “almeno mille professionisti” che supporteranno le Regioni, le Province e gli enti locali per semplificare, digitalizzare, ottimizzare e monitorare le performance della Pubblica amministrazione, a tutti i livelli. Anche la Provincia autonoma di Trento è chiamata a far parte del progetto, in stretto accordo con gli enti locali territoriali. Potrà avvalersi di un pool, per ora fissato in 19 unità, che affiancherà gli uffici di provinciali e comunali con l’obiettivo di velocizzare in primis le gare d’appalto che sono il primo mattone sul quale poter poi costruire gli ulteriori interventi di semplificazione.

Si tratta di professionisti con esperienza nel settore degli appalti (giuristi ma anche tecnici), in quello urbanistico-ambientale (ingegneri civili, ambientali, architetti, geometri), in quello energetico (ingegneri elettronici/elettrotecnici/energetici) nonché esperti nel campo della digitalizzazione (ingegneri informatici/comunicazione). Un ulteriore gruppo di professionisti con conoscenze specifiche nella programmazione degli interventi, nel monitoraggio e verifica degli investimenti pubblici e con esperienza in partenariato pubblico/privato affiancherà invece centralmente la dirigenza provinciale che sarà chiamata a coordinare, misurare e rendicontare tutte le attività.

Per la riuscita del progetto diventa fondamentale contare su professionisti di sicura esperienza.

Il reclutamento
Il reclutamento avverrà esclusivamente attraverso il portale nazionale “inPA”. A questo proposito saranno pubblicati sul portale stesso gli avvisi di selezione, specificando tutte le caratteristiche ricercate nonché l’ambito territoriale di riferimento: il sistema, individuati i potenziali candidati già iscritti su inPA invierà automaticamente una notifica di invito di adesione alla selezione. In mancanza è comunque consentito agli iscritti di aderire agli avvisi.

Coloro che aderiranno all’avviso saranno inclusi in un elenco di nominativi. Elenco che verrà restituito agli uffici provinciali, i quali procederanno previo colloquio selettivo, all’individuazione dei soggetti cui proporre la collaborazione.

Dal momento che non ci saranno altre modalità di individuazione, diventa fondamentale essere iscritti al Portale: a questo proposito si segnala che è già possibile accedervi, registrarsi e compilare il proprio profilo, e si invitano gli eventuali interessati a farlo quanto prima, data la tempistica molto stretta di conclusione della procedura di reclutamento (31 dicembre 2021) imposta a livello comunitario.

L’inserimento nel portale “InPA” non comporta costi e fornisce inoltre agli iscritti l’opportunità di partecipare, avendone i requisiti, ai bandi non solo della Provincia di Trento, ma anche delle altre Regioni.

Info
Eventuali informazioni possono essere richieste ai numeri telefonici 0461 496376, 0461 496249 e 0461 496269

Il palazzo della Provincia autonoma di Trento
Torna all'inizio