La Provincia sostiene l’espansione sui mercati di Areaderma

Siglato l’accordo di sviluppo con l’azienda leader nella produzione di creme cosmetiche per la costruzione del nuovo stabilimento a Pinè
Areaderma è una delle imprese trentine che più è cresciuta negli ultimi anni sul mercato italiano e internazionale. Specializzata in prodotti e materie prime per l’industria cosmetica, l’azienda si trova oggi nelle condizioni di ampliare la produzione, grazie ad una serie di importanti accordi strategici con gruppi internazionali, e ha quindi deciso di costruire un nuovo stabilimento sull’altopiano di Pinè. “La Provincia - come ha ribadito il vicepresidente della Provincia autonoma di Trento ed assessore allo sviluppo economico e lavoro - intende sostenere un’azienda con grandi prospettive di crescita. Inoltre la scelta di realizzare il nuovo stabilimento a Pinè è dettata anche dalle particolari proprietà organolettiche dell’acqua dell’Altopiano che si presta alla produzione delle creme e dei prodotti Areaderma. Questa è la conferma che il territorio trentino, per qualità e risorse naturali, può essere un fattore di crescita determinante per molte aziende”. La Provincia - grazie all’accordo di sviluppo sottoscritto stamani tra azienda e sindacati - contribuirà con 969 mila euro alla costruzione del nuovo stabilimento Areaderma di Pinè (un investimento da 6,25 milioni di euro) e alla crescita occupazionale che porterà dalle attuali 56 unità alle 80 programmate entro il 2023.

Forte del successo di mercato, Areaderma ha deciso di spostare lo stabilimento da Pergine Valsugana a Pinè, in frazione Tressilla. L’azienda trentina, leader nella produzione e il commercio di prodotti e materie prime per l’industria cosmetica,  stabilendo una fase di forte espansione, grazie ai contatti in corso con importanti gruppi italiani ma anche internazionali, con conseguente incremento dei volumi produttivi. La scelta di Pinè non è casuale perché garantirà la possibilità di sfruttare le proprietà organolettiche delle sorgenti d’acqua e degli acquedotti presenti sull’Altopiano, contribuendo a rafforzare ulteriormente le caratteristiche di naturalità dei prodotti offerti da Areaderma a vantaggio anche della competitività.

La nuova sede sarà composta da uno stabilimento di circa 5 mila metri quadri, comprensivo di uffici e laboratori di ricerca, costruiti con le più moderne tecniche e degli standard ambientali. 

il Comitato per gli incentivi alle imprese ha espresso nelle scorse settimane un parere positivo in merito all’ammissibilità a finanziamento del programma di investimento presentato dall’impresa per l’importo complessivo di euro 6,25 milioni di euro, cui corrisponde un contributo di 969 mila euro.

Oggi le parti - Provincia autonoma di Trento, Areaderma e sindacati - hanno sottoscritto l’accordo negoziale che, tra l’altro, prevede la crescita del livello occupazionale dalle 56 unità di oggi alle 80 entro il 2023. Inoltre l’azienda si impegna ad acquistare da fornitori locali beni e servizi per un valore di 800 mila euro all’anno per i prossimi 4 anni. 

Torna all'inizio