L’assessore Spinelli: “La pandemia impone sacrifici a tutti, presto recupereremo”

In merito allo stralcio di risorse dal contratto del pubblico impiego
“L’emergenza Coronavirus sta imponendo sacrifici a tutti. Per recuperare i 150 milioni di euro che mettiamo a disposizione delle imprese e del lavoro con il nuovo disegno di legge approvato dalla Giunta provinciale, per far fronte agli effetti del Coronavirus, abbiamo dovuto chiedere qualche sacrificio ad ogni categoria, compresa quella dei lavoratori del pubblico impiego. Ci rendiamo conto che le aspettative erano diverse, ma quando a gennaio abbiamo firmato il Protocollo d’intesa con le parti sindacali non potevamo certo prevedere che venissimo colpiti da una pandemia che sta mettendo il mondo intero in ginocchio. In ogni caso, contiamo di recuperare quanto previsto, l’indennità di vacanza contrattuale riguardante gli ultimi due anni, non appena la situazione finanziaria generale lo consentirà. Potrebbe accadere già in sede di assestamento di Bilancio”. Così l’assessore provinciale allo sviluppo economico e lavoro Achille Spinelli, replicando alla presa di posizione dei sindacati confederali del pubblico impiego Cgil, Cisl e Uil, che lamentano lo stralcio, dal nuovo disegno di legge sul Coronavirus licenziato dalla Giunta provinciale la scorsa settimana, dell’indennità prevista nell’accordo siglato fra le parti lo scorso gennaio.

.

Torna all'inizio