"Decreto flussi" e agricoltura, a breve la possibilità di assumere

In riferimento all'articolo pubblicato oggi su un quotidiano locale e riferito a possibili problemi in agricoltura per il ritardo nell'emanazione del "decreto flussi", che regola l'ingresso dei lavoratori nel nostro paese, l'assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli, in base alle informazioni raccolte tramite i servizi provinciali, precisa che il decreto è in corso di approvazione, contestualmente alla circolare congiunta tra Ministero degli Interni e Ministero del Lavoro che ne fissa i criteri attuativi. Prima della fine di marzo si prevede quindi che gli agricoltori possano assumere i lavoratori extracomunitari.

La Provincia, spiega inoltre l'assessore, ha chiesto anche per il 2019 l'assegnazione di quota 1.500 lavoratori stagionali più altri 100 stagionali pluriennali (a livello nazionale nel 2018 sono stati 30.850), che sono occupati in prevalenza nel settore agricolo e, più marginalmente, nel turismo. Le nazionalità più rappresentative sono: albanesi, serbi, moldavi, macedoni e indiani.

Torna all'inizio