Alternanza scuola-lavoro presso i commercialisti

Tirocini curricolari, firmati oggi il protocollo d'intesa e la convenzione quadro
Nuove opportunità nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro. Con il protocollo d'intesa e la convenzione quadro firmati oggi dall’assessore provinciale allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli e dal presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Trento e Rovereto Pasquale Mazza, alla presenza della Sovrintendente scolastica della Provincia autonoma di Trento Viviana Sbardella, gli studenti trentini potranno realizzare i propri tirocini curriculari presso gli studi dei professionisti oltre che approfondire e sperimentare la professione del commercialista con un percorso progettato dall’Ordine per le Istituzioni Scolastiche.
“Il percorso di alternanza scuola-lavoro sviluppato dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Trento e Rovereto – precisa il presidente Pasquale Mazza - si pone come obiettivo quello di inquadrare, sia dal punto di vista giuridico che da quello economico-tecnico, una professione il cui ruolo e la cui rilevanza sono oggi spesso misconosciuti, ma il cui ruolo è invece di essenziale supporto alle attività economiche, di presidio di legalità e di cerniera tra mondo economico e società civile”.
“E’ un’opportunità – sottolinea l’assessore Spinelli – soprattutto per il mondo scolastico, per i giovani che non conoscono la categoria dei commercialisti e degli esperti di impresa. Soprattutto nell’ottica di evidenziare l’importanza del ruolo del consulente d’azienda, che non è più il vecchio fiscalista ma chi affianca l’impresa nella sua crescita. E’ quindi importante far conoscere questa professione ai nostri giovani”.

Si propone quindi di analizzare quelle che sono le basi giuridico-tecniche della professione e la grande vastità degli ambiti nei quali le competenze acquisite nel corso del percorso formativo possono essere spese, non ultimo l’impiego in azienda, con funzioni di responsabilità amministrativo-finanziaria.
Il percorso si articola in 20 ore di formazione teorico-pratica in aula, secondo un programma definito, alle quali, in presenza di un concreto interesse dei singoli partecipanti, potranno far seguito specifiche esperienze nell’ambito degli studi professionali. I macro temi riguarderanno il commercialista e il diritto, la contabilità di impresa e il bilancio di esercizio, la consulenza su come iniziare una nuova attività o gestire un’idea imprenditoriale, la lettura e analisi di un bilancio, controllo di gestione e pianificazione, analisi finanziaria, il calcolo e il pagamento delle imposte, il commercialista 4.0, la revisione legale dei conti e il collegio sindacale, il commercialista e la crisi d’impresa, il commercialista e la valutazione d’azienda.
La proposta è rivolta sia agli studenti frequentanti i licei sia ai frequentanti gli istituti tecnici. Delle diverse basi di partenza fornite dai diversi percorsi scolastici si terrà conto nel definire il livello di approfondimento degli argomenti da trattare in aula. In primavera partirà la prima edizione del percorso le cui lezioni saranno tenute da professionisti dell'Ordine.

Torna all'inizio