Progetto MASP - Master parenting in work and life

In questa sezione viene presentato MASP, il progetto che ha l’obiettivo di promuovere una maggiore sinergia tra vita e lavoro attraverso misure conciliative.

Agenzia del Lavoro si propone di contrastare le differenze di genere nel mercato del lavoro con misure che favoriscano l’occupazione femminile valorizzando i talenti, promuovendo la diffusione di modelli organizzativi flessibili che garantiscano una miglior conciliazione tra tempi di vita e di lavoro e incoraggiando una più bilanciata distribuzione dei carichi di cura tra uomo e donna.

Questi obiettivi sono perseguiti anche attraverso il confronto e la collaborazione con altri enti che operano sul territorio nazionale, europeo ed extraeuropeo nell’ambito del Progetto MASP ‘Master parenting in work and life’, cofinanziato dalla Commissione Europea. Di seguito i dettagli del Progetto.

Titolo progetto: MASP “Master parenting in work and life” (VP/2018/005/0096)
Chi se ne occupa: Ufficio servizi per l’impiego – Agenzia del Lavoro
Programma di finanziamento: EaSI-PROGRESS – Innovative work-life balance strategies to facilitate reconciliation of professional and caring responsibilities - VP/2018/005/
Obiettivi del progetto:

Il progetto MASP promuove una maggiore sinergia fra vita privata e lavoro attraverso misure conciliative (c.d. work-life balance) che integrino i bisogni e gli interessi di datori di lavoro e lavoratori, incoraggia l’occupazione femminile e una più equa condivisione delle responsabilità familiari tra uomini e donne.

Particolare attenzione è rivolta alla quota di disoccupazione femminile determinata da vincoli conciliativi e responsabilità di cura dei figli. In tale contesto, le attività di progetto valorizzano la maternità e, più in generale, la genitorialità come un’esperienza utile ad acquisire competenze spendibili anche nel mondo del lavoro. I benefici della riorganizzazione aziendale in un’ottica conciliativa e di genere e la valorizzazione delle competenze trasversali “allenate” con la genitorialità sono basate sull’utilizzo di due strumenti già diffusi in Italia: la certificazione Family Audit della Provincia Autonoma di Trento e il master per neogenitori ‘CHILD’ di Life Based Value (LBV).

Principali attività e risultati attesi

Le attività di progetto sono indirizzate a più attori e sono svolte sui territori della Provincia Autonoma di Trento e nell’Area Metropolitana di Milano per tutta la durata del progetto: da febbraio 2019 a febbraio 2021.

Le attività del progetto includono:

-          raccolta, analisi e condivisione delle buone pratiche italiane e europee relativamente alle strategie di conciliazione tra lavoro e vita privata;

-          attività formative e seminariali rivolte a datori di lavoro, consulenti organizzativi e consulenti Family Audit, personale dei servizi per l’impiego;

-          attività di diffusione e comunicazione volte a sensibilizzare un pubblico più ampio rispetto ai bisogni conciliativi, alle responsabilità di cura, alla valorizzazione del talento femminile nel lavoro e al benessere di lavoratrici e lavoratori; e

-          valutazione dell’impatto sociale e delle politiche di conciliazione sulle donne.

MASP mira a generare un cambiamento nelle persone, imprese, istituzioni pubbliche e politiche coinvolte direttamente e indirettamente nel Progetto.

I risultati attesi sono i seguenti:

-          promozione di buone pratiche relativamente alle strategie di conciliazione vita-lavoro;

-          promozione di un approccio sistemico e integrato da parte di tutti gli attori sociali che affrontano il tema della conciliazione (amministrazioni pubbliche, mercato, reti informali e comunitarie, ecc.);

-          maggiore partecipazione femminile al mercato del lavoro;

-          empowerment e capacitazione dei destinatari delle azioni (donne disoccupate, lavoratori delle imprese coinvolte nel Progetto, imprese, istituzioni pubbliche, ecc.);

-          aumento della qualità della vita/benessere personale, familiare e lavorativo dei beneficiari del progetto;

-          aumento del valore economico e sociale create dalle imprese coinvolte nel progetto;

-          innovazione nelle politiche attive del lavoro.

Ente capofila e partner: il partenariato di MASP è composto da enti pubblici e privati che operano in Italia e all’estero. Il Comune di Milano è ente capofila. I partner italiani sono A.P.I. (Associazione Piccole e Medie Industrie), Agenzia del Lavoro, AFOL Metropolitana, Associazione BIN Italia, il Gruppo Cooperativo CGM, AICCON e LBV. I partner stranieri sono EUROMASC (Norvegia) e REVES (Belgio).

Per maggiori informazioni sul progetto MASP, seguici su:

 

Facebook: https://www.facebook.com/MASPMasterParentingInWorkandLife/
Twitter: https://twitter.com/MASPParentingEU
Torna all'inizio