Formazione per persone con disabilità o svantaggiate

Contributi per l'attivazione di interventi formativi rivolti a lavoratori disabili o svantaggiati

In cosa consistono

Agenzia del lavoro finanzia tre tipologie di interventi di formazione, mediante l'erogazione di contributi ai datori di lavoro:

1. Formazione su domanda aziendale per l’inserimento lavorativo di persone con disabilità o svantaggiate - Intervento 8.A

Si tratta di un contributo per finanziare un progetto formativo,  rivolto  a una o anche a più persone,  che l’azienda intende assumere al termine del percorso. Prevede un'attività di formazione interna o esterna  svolta durante un percorso di tirocinio, di minimo 40 ore  e realizzata in massimo 6 mesi dalla concessione del finanziamento, che sarà erogato previa assunzione del lavoratore.

Questo intervento è rivolto alle persone con disabilità  iscritte all’apposito elenco provinciale  e persone svantaggiate in stato di disoccupazione.

2. Accrescimento delle competenze dei lavoratori disabili o svantaggiati - Intervento 8.B

Si tratta di un contributo per finanziare un progetto formativo, individualizzato o rivolto anche a più persone,  a favore di lavoratori assunti con contratto a tempo indeterminato o determinato di almeno 12 mesi.

Prevede un'attività di insegnamento interna o esterna, realizzata direttamente dai datori di lavoro  di almeno 80 ore che deve  essere realizzata in massimo 6 mesi.

Non è finanziabile la formazione in caso di assunzione con contratto di apprendistato.

La formazione si pone la finalità di accrescere le competenze per facilitare o migliorare l’inserimento occupazionale nonché per prevenire un eventuale ritorno in stato di disoccupazione.

Questo intervento è rivolto alle persone con disabilità assunte secondo le norme del collocamento mirato e persone svantaggiate.

3. Interventi formativi personalizzati in apprendistato professionalizzante per lavoratori disabili svantaggiati - Intervento 8.C

Si tratta di un contributo per finanziare percorsi di formazione personalizzati a favore di lavoratori giovani assunti  in apprendistato.

Prevede un percorso formativo specifico,  per la realizzazione della formazione prevista dal piano formativo individuale dell’apprendista.

Questo intervento è rivolto a giovani disabili iscritti nell’elenco provinciale della legge 68/99 e giovani svantaggiati disoccupati, che presentano particolari difficoltà di inserimento lavorativo, assunti con contratto di apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere.

Come si accede ai contributi

I datori di lavoro presentano domanda all’Agenzia del Lavoro.

 

 

 

 

 

Torna all'inizio