Contributo a favore della previdenza complementare

Contributo a favore della previdenza complementare erogato ai tirocinanti da Agenzia del lavoro

Cos'è?

Come noto, a seguito di una riforma complessiva del nostro sistema pensionistico, le nuove pensioni saranno via via più basse in rapporto all’ultima retribuzione percepita (il cosiddetto “tasso di sostituzione”). Per tale motivo alla previdenza obbligatoria viene affiancato un secondo sistema di tutela: la previdenza complementare.

La disciplina di riferimento della previdenza complementare è contenuta nel Decreto Legislativo 252 del 2005.

Aderire alla previdenza complementare significa accantonare regolarmente una parte dei risparmi durante la vita lavorativa per ottenere una pensione che si aggiunge a quella corrisposta dalla previdenza obbligatoria.

Alla previdenza complementare inoltre lo Stato riconosce agevolazioni fiscali di cui altre forme di risparmio non beneficiano.

Considerato che l'abbassamento della pensione sarà molto più significativo per i giovani e che la difficoltà ad entrare nel mondo del lavoro con un impiego stabile allontana ulteriormente la loro possibilità di effettuare accantonamenti previdenziali, Agenzia del lavoro sostiene i giovani tirocinanti erogando un contributo a favore della contribuzione complementare.

Ammontare del contributo

Il contributo è calcolato nella misura del 33% dell'indennità di tirocinio erogata ed è versato direttamente al Fondo di previdenza complementare a cui è iscritto il tirocinante o è rimborsato al tirocinante a fronte della dimostrazione dell’avvenuto versamento al Fondo medesimo.

Chi ne può usufruire?

Possono richiedere il contributo a favore della contribuzione complementare i giovani tirocinanti di età inferiore a 36 anni al momento dell'attivazione del tirocinio, nel caso in cui l'indennità di tirocinio sia a carico di Agenzia del lavoro.

Come si accede?

Il tirocinante presenta domanda di versamento della contribuzione o di rimborso ad Agenzia del lavoro entro sei mesi dal termine del tirocinio.

Nel caso di richiesta di rimborso il pagamento avviene a fronte della dimostrazione dell’avvenuto versamento della contribuzione complementare.

Torna all'inizio