5.1.2g - Corsi professionalizzanti rimborsabili

In questa sezione puoi trovare informazioni riguardanti il rimborso, in tutto o in parte, della quota di iscrizione a percorsi professionalizzanti.

Attenzione:  per l’accesso a tutti gli interventi previsti per disoccupati/inoccupati è necessario essere iscritti ad un Centro per l’impiego della Provincia di Trento, solitamente quello di residenza/domicilio. 

Nota

LA DOMANDA DI CONTRIBUTO E LA RELATIVA MODULISTICA PUO' ESSERE CONSEGNATA AL CENTRO PER L'IMPIEGO (PREVIO APPUNTAMENTO), OPPURE PUO' ESSERE INVIATA VIA MAIL A formazione.adl@pec.provincia.tn.it (ESCLUSIVAMENTE IN FORMATO PDF) SOLO DOPO AVER CONTATTATO IL CENTRO PER L'IMPIEGO ED AVER VERIFICATO LA PROPRIA POSIZIONE.

È  POSSIBILE SPEDIRE LA DOMANDA DA QUALSIASI MAIL; NON È NECESSARIO AVERE  UNA PEC.

SI RICORDA CHE I CENTRI PER L'IMPIEGO SONO A DISPOSIZIONE PER FORNIRE SUPPORTO ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA, SIA CON UN COLLOQUIO TELEFONICO, SIA IN PRESENZA, SU APPUNTAMENTO.

Cos'è

E’ un contributo per la partecipazione a corsi formativi.
Il corso deve avere l’obiettivo di far acquisire al partecipante competenze e abilità operative per l’esercizio di una professione o per l’inserimento lavorativo, con contenuti di carattere prevalentemente professionalizzante, spendibili nel mercato del lavoro.

Corsi finanziabili

Il corso deve avere la durata minima di n. 30 ore pro-capite, non superiore alle 400 ore e terminare entro 12 mesi dalla data di avvio, eventuale tirocinio compreso. Sono finanziabili corsi di durata inferiore solo se finalizzati al rilascio di abilitazioni e/o patentini previsti da specifiche leggi.

Il corso può svolgersi su tutto il territorio nazionale con qualsiasi ente formativo.

Sono ammissibili:

  • - i corsi oltre alle 400 ore per il conseguimento di titoli, specializzazioni o abilitazioni formali; tali corsi possono durare anche più di 12 mesi.

Requisito indispensabile per la liquidazione del contributo è la frequenza di almeno l’80% del monte ore previsto dal corso.

Corsi non finanziabili

Non sono finanziabili i seguenti corsi:

  • - corsi che si svolgono all’estero;
  • - corsi di abilitazione all’insegnamento nelle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado;
  • - corsi di preparazione a selezioni/concorsi presso pubbliche amministrazioni;
  • - corsi per patenti nautiche;
  • - corsi dedicati in via esclusiva all'apprendimento di una lingua straniera, compreso l'italiano;
  • - corsi per patenti di guida di categoria A e B;
  • - corsi in materia di sicurezza per Responsabile o Addetto del servizio di prevenzione e protezione (RSPP/ASPP), Coordinatore della sicurezza, Preposto, Addetto al servizio antincendio e Addetto al primo soccorso;
  • - corsi per i quali è già previsto un importo di iscrizione agevolato o un contributo pubblico.
  • - corsi che costano meno di € 100,00

A chi è rivolto

Il contributo è riservato a: 

  • tutti i disoccupati 
  • lavoratori in Cassa integrazione domiciliati in provincia di Trento
  • occupati con determinate caratteristiche (22 anni compiuti; ICEF non superiore a 0,50).

Come viene erogato il contributo

Il contributo viene erogato in riferimento alla durata oraria del corso nel seguente modo:

  • corsi fino a 60 ore: massimo Euro 500,00
  • corsi da 61 a 120 ore: massimo Euro 1.000,00
  • corsi da 121 a 180 ore: massimo Euro 1.500,00
  • corsi da 181 a 240 ore: massimo Euro 2.000,00
  • corsi da 241 a 300 ore: massimo Euro 2.500,00
  • corsi da 301 ore e oltre: massimo Euro 3.000,00

Sono previste eccezioni a tali importi per i corsi riferiti a patenti di guida, alla carta di qualificazione del conducente (CQC), per i corsi previsti da specifiche leggi ai sensi della normativa provinciale in materia, e per i corsi in cui sono previste ore di laboratorio di cucina o officina per una durata superiore al 30% delle ore totali. 

Come si accede

1 Scegli e contatta l'ente formativo per avere tutte le informazioni sul corso di tuo interesse (programma, costo, date di inizio e fine, n. ore...).
2

Compila la modulistica per la domanda di contributo (la trovi anche nella sezione MODULISTICA di questa pagina).

  • Domanda di contributo (in marca da bollo da € 16)
  • Progetto professionale (dove si espongono le ragioni che motivano la scelta del percorso considerando la propria storia lavorativa e personale e gli obiettivi da raggiungere per gli eventuali sbocchi professionali)
  • - Curriculum Vitae (con data, firma e autorizzazione al trattamento dei dati ai sensi del Regolamento UE n. 679 del 2016)
  • - Documentazione/brochure del percorso formativo, da cui si desuma la durata e il numero di ore, il costo della quota di iscrizione/partecipazione, le date di inizio e fine corso, i contenuti del corso stesso

NB: ricorda che il Centro per l’impiego potrà fornirti supporto alla compilazione.

3

Recati presso il Centro per l’impiego per presentare la domanda (clicca qui per scoprire il Centro per l'impiego più vicino a te) oppure inviala via mail a formazione.adl@pec.provincia.tn.it (esclusivamente in formato pdf), SOLO DOPO AVER CONTATTATO IL CENTRO PER L'IMPIEGO ED AVER VERIFICATO LA PROPRIA POSIZIONE.

Attenzione: prima di recarsi presso il Centro per l’Impiego è necessario fissare un appuntamento.

COME INVIARE LA DOCUMENTAZIONE VIA PEC:

1) Non è necessario possedere una PEC, si può inviare dalla propria e-mail;

2) Gli allegati devono essere in formato PDF;

3) Nel testo non devono essere presenti link;

4) Non si possono allegare documenti presenti su Cloud/Drive e non si possono allegare file zippati (compressi);

5) Allegare sempre copia carta d'identità/documento di riconoscimento in formato PDF.

Nell'arco di un biennio (anno in corso e anno precedente) il destinatario può ricevere voucher/contributi a valere su questo intervento e sull'intervento 5.1.2c di importo complessivo non superiore ad € 3.000.

Il contributo è concesso dall'Agenzia del Lavoro in conformità al parere del "Nucleo di valutazione degli interventi di formazione" che ha il compito di verificare la qualità del corso assegnando a questo un punteggio secondo i criteri dallo stesso Nucleo predefiniti, con la precisazione di una soglia minima di accesso al finanziamento.

I corsi abilitanti finalizzati al rilascio di abilitazioni/patentini previsti da specifiche leggi, sono ammessi a contributo senza valutazione. 

Ritiro o rinuncia al contributo

In caso di ritiro/rinuncia si prega di:

  1. compilare il seguente modulo: Modulo di ritiro/rinuncia contributo 5.1.2g
  2. inviarlo via pec a formazione.adl@pec.provincia.tn.it allegando la scansione della carta d’identità (formato PDF).

In alternativa, si può compilare il modulo di ritiro/rinuncia direttamente presso il Centro per l’impiego.

Vuoi diventare conducente di autobus e pullman?

Scopri di più in merito al contributo per diventare conducente di autobus e pullman cliccando qui.

Torna all'inizio