Lavoratori

Tu sei qui: Home Servizi lavoratori Opportunità formative proposte dall'Agenzia del lavoro Opportunità formative proposte dall'Agenzia del lavoro - Centri per l'impiego
Strumenti personali

Opportunità formative proposte dall'Agenzia del lavoro - Centri per l'impiego

Opportunità formative proposte dall'Agenzia del lavoro - Centri per l'impiego

  • Progetto MoMo, Mobilità per lavoratori in Mobilità
Logo_Leonardo

L'Agenzia del lavoro, all'interno del Progetto Leonardo da Vinci, ha approvato un'iniziativa di mobilità transnazionale, riservata a lavoratori iscritti nelle liste di mobilità. - Progetto MoMo, Mobilità per lavoratori in Mobilità


  • Corsi di italiano per stranieri disoccupati e cassintegrati

    L’Agenzia del Lavoro in collaborazione con i Centri di educazione degli Adulti di Mezzolombardo, Pergine Valsugana, Rovereto e Trento, organizza corsi di formazione a favore di stranieri disoccupati / inoccupati / persone in mobilità/ in cassa integrazione guadagni, iscritte ai Centri per l’Impiego territoriali, finalizzati al miglioramento della conoscenza della lingua italiana e alla conoscenza del mondo del lavoro locale. - Corsi di italiano per stranieri disoccupati e cassintegrati


  • Formazione breve per disoccupati e cassaintegrati

    L'Agenzia del Lavoro, con il cofinanziamento del Fondo sociale europeo, organizza dei corsi brevi, strutturati a moduli, per persone disoccupate e/o in mobilità o cassaintegrate. - Formazione breve per disoccupati e cassaintegrati



  • Corsi di formazione tramite i Buoni formativi

    Il buono formativo è un documento erogato dalla Provincia autonoma di Trento che consente di frequentare un percorso formativo per il rafforzamento delle competenze linguistiche, informatiche o trasversali scegliendolo tra quelli presenti all'interno di quattro appositi cataloghi predisposti dall'Amministrazione provinciale:

    • informatica
    • lingue straniere
    • lingua e cultura italiana
    • competenze trasversali

    Possono richiedere i buoni formativi tutte le persone domiciliate in provincia di Trento, di età compresa tra i 18 e i 64 anni, che abbiano assolto l'obbligo scolastico o che siano state prosciolte dallo stesso, qualificabili come forze lavoro (persone occupate, disoccupate o inoccupate).

    A titolo di compartecipazione al costo del percorso è richiesto al partecipante un contributo fisso di 150 euro. Qualora il titolare del buono rientri in percorsi anticrisi (disoccupato, iscritto in un Centro per l'impiego della provincia di Trento e segnalato dal Centro per l'impiego), tale quota sarà sostenuta direttamente dall'Amministrazione.

    Le richieste di Buono formativo vanno presentate presso gli sportelli di Ad personam.

    Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito del Fondo sociale europeo

Azioni sul documento