Lavoratori

Tu sei qui: Home Servizi lavoratori Opportunità formative proposte dall'Agenzia del lavoro Modem: Mobilità per disoccupati e lavoratori in mobilità
Strumenti personali

Modem: Mobilità per disoccupati e lavoratori in mobilità

concluso il 31 maggio 2015


L'Agenzia del Lavoro della Provincia autonoma di Trento, nell'ambito del Programma per l’apprendimento permanente (LLP) Programma Settoriale Leonardo da Vinci Mobilità, riferimento progetto denominato MODEM: MObilità per Disoccupati e/o in Mobilità LLP-2013-1-IT1-LEO02-03699, promuove un'iniziativa di mobilità transnazionale, riservata a disoccupati e persone in mobilità in possesso dei requisiti di seguito specificati.

Il progetto ha ricevuto il LABEL EUROPEO DELLE LINGUE 2014 - Riconoscimento per iniziative che promuovono l'insegnamento e l'apprendimento delle lingue

Cos'è?

Il progetto prevede 13 flussi di mobilità, verso Paesi appartenenti all’Unione Europea (Spagna, Regno Unito, Irlanda, Germania, Malta) con alternanza di attività di formazione linguistica, culturale e tecnico-professionale e affiancamento professionale/stage presso organizzazioni e imprese all’estero.

Per alcune di queste destinazioni sono stati previsti due diversi periodi di mobilità, rispettivamente di 5 e di 15 settimane, in particolare quest’ultimo periodo sarà raccordato a settori professionali concordati con i singoli partecipanti per consentire una maggiore specializzazione.

Ogni percorso di mobilità programmata per l’estero è preceduto da tre settimane di preparazione, propedeutiche all’esperienza, suddivise rispettivamente in due settimane di preparazione linguistica ed una settimana di preparazione informatica (volta all’approfondimento di uno o più moduli ECDL con possibilità di ottenere gratuitamente la relativa certificazione).

Al rientro dalla mobilità effettuata all'estero, sono previste due giornate dedicate al follow-up dell'esperienza, alla preparazione alla certificazione linguistica internazionale (a tutti i partecipanti è offerta la possibilità di ottenere gratuitamente una certificazione ALTE o equivalente) e a momenti di orientamento per la ricerca attiva del lavoro.

Il percorso è coordinato dall’Agenzia del Lavoro della Provincia autonoma di Trento che si avvale del supporto di una rete europea di partner, quali Organismi intermediari ed è certificato anche attraverso lo strumento EUROPASS-Mobility.

Sono previste indennità di tirocinio, calcolate sulla base della durata del tirocinio stesso, che saranno erogate solo ai partecipanti che risultino privi di qualsiasi sostegno al reddito (escluso reddito di garanzia), subordinate ad una frequenza minima pari al 70% del periodo di tirocinio di mobilità all’estero, svolto in azienda e in struttura formativa, sempreché il profitto risulti attestato in termini positivi.

A chi è rivolto?

Al momento della presentazione della domanda di adesione, i candidati devono possedere i seguenti requisiti:

  • avere domicilio in provincia di Trento;
  • essere iscritto ad un Centro per l'Impiego della Provincia autonoma di Trento;
  • non avere già beneficiato di altro intervento Leonardo da Vinci – Mobilità - nel periodo 2007-2013;
  • possedere una buona conoscenza della lingua italiana;
  • possedere una buona conoscenza della lingua del paese ospitante (ad un livello almeno pari ad un A2 per le mobilità che prevedono 5 settimane all’estero e ad un livello B1 per le mobilità che prevedono 15 settimane all’estero. Tali livelli non devono essere certificati);
  • avere assolto o essere stato prosciolto dall’obbligo scolastico;
  • maggiore età.

I cittadini di Paesi extra UE dovranno essere in possesso dei seguenti ulteriori documenti, in corso di validità al momento della presentazione della domanda di adesione e con validità fino al termine della mobilità all'estero prescelta:

  • permesso di soggiorno o permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (ex “carta di soggiorno”);
  • passaporto in corso di validità.

Come si accede?

La “domanda di adesione” al progetto MODEM avviene mediante la compilazione del modulo di candidatura appositamente predisposto.

Il candidato è invitato a formalizzare la domanda di adesione, con il supporto e l’orientamento degli operatori dei Centri per l’impiego provinciali, presentando la stessa, completa degli allegati, ad un Centro per l’impiego della Provincia autonoma di Trento, quello competente per territorio, negli orari di apertura previsti. La domanda di adesione può essere presentata anche mediante il servizio postale, via fax al numero 0461/496038 o per via telematica (tramite posta elettronica all'indirizzo upeur.adl@pec.provincia.tn.it) secondo la forma ed i criteri prescritti dall’ordinamento in materia. In tali casi non potranno essere garantiti i servizi di supporto sopra indicati e la trasmissione dovrà avvenire in conformità alle specifiche disposizioni previste dall’ordinamento in materia (la domanda dovrà essere sottoscritta e corredata da copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore o documento di riconoscimento equipollente, ad eccezione dei casi in cui la stessa sia trasmessa mediante posta elettronica e sia stata anche sottoscritta digitalmente).

La fase di selezione, che darà luogo ad una graduatoria per ciascuna mobilità, prevede una valutazione mediante test scritti e colloqui individuali di idoneità linguistica, nonchè colloqui destinati a verificare il grado di conoscenza della lingua italiana a livello di comunicazione, il livello di attitudine a svolgere efficacemente l’esperienza di mobilità e il grado di motivazione individuale a prendervi parte.

Luogo, date e orari di convocazione per lo svolgimento delle prove selettive relative ad ogni flusso di mobilità saranno pubblicati sul sito dell’Agenzia del Lavoro www.agenzialavoro.tn.it alcuni giorni dopo la data di scadenza fissata per la presentazione delle domande di adesione.

Il progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L’autore è il solo responsabile di questa comunicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull’uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute.

Azioni sul documento