Lavoratori

Tu sei qui: Home Servizi lavoratori Inserimento lavorativo disabili Vuoi conoscere le procedure previste dalla Legge 68/99 per accedere ad un progetto di collocamento mirato?
Strumenti personali

Vuoi conoscere le procedure previste dalla Legge 68/99 per accedere ad un progetto di collocamento mirato?

Sei invalido civile, cieco civile o sordomuto?

dopo aver presentato la domanda di iscrizione, sarai invitato a sostenere con l’operatore di riferimento per il collocamento mirato presso il Centro per l’impiego un primo colloquio, di approfondimento della tua situazione lavorativa, formativa e personale, pregressa e attuale.

Il colloquio è importante per effettuare la raccolta di informazioni al fine di comprendere quali sono le tue capacità attuali, le potenzialità lavorative e le tue aspirazioni.

Verrai convocato dall’Assistente Sociale del tuo territorio per effettuare un colloquio e stendere una relazione che verrà trasmessa alla Commissione Sanitaria Integrata per la stesura del profilo lavorativo:infatti L’Agenzia del Lavoro invia una richiesta scritta di raccolta di informazioni a diversi soggetti istituzionali (tra cui i servizi socio-assistenziali), i quali trasmettono una relazione.

Questo iter è stato previsto dalla Giunta Provinciale, con la Delibera n. 3000 dd. 28/11/2003, che ha stabilito le disposizioni e linee operative per la valutazione e la certificazione dei soggetti disabili. In queste disposizioni viene assegnato all'Agenzia del Lavoro il compito di attivarsi per chiedere alle strutture coinvolte nel procedimento (Servizio Sociale, Servizio Addestramento e formazione professionale, Sovrintendenza Scolastica) le informazioni utili alla stesura del profilo lavorativo.

In seguito sarai convocato presso l’U.O. di Medicina legale dove è stata istituita la Commissione Sanitaria Integrata, che, dopo la visita, stenderà un profilo lavorativo, contenente la tipologia di inserimento lavorativo ritenuto più idoneo per la tua situazione:

  • Collocamento mirato senza interventi di supporto;
  • Collocamento mirato con il supporto di un servizio di mediazione;
  • Collocamento mirato con il supporto di un servizio di mediazione e con l'utilizzo di strumenti tecnici;
  • Percorso formativo propedeutico al collocamento mirato;
  • Percorso per disabili psichici: avviamento al lavoro con richiesta nominativa mediante convenzioni (art.11 Legge n. 68/99);
  • Non collocabile al lavoro.

Una volta ricevuto il profilo, ti potrai nuovamente rivolgere al tuo operatore di riferimento del Centro per l’impiego per predisporre un progetto di inserimento lavorativo e individuare una collocazione lavorativa adeguata.

Sei invalido del lavoro o invalido per servizio?

se hai un’invalidità di questo tipo non si attiva la raccolta di informazioni sopra descritta e non sarai sottoposto a visita da parte della Commissione Sanitaria Integrata.

Con l’operatore di riferimento per il collocamento mirato presente presso il Centro per l’impiego concorderai un progetto di inserimento lavorativo.

Azioni sul documento