Lavoratori

Tu sei qui: Home Servizi lavoratori Sostegni al reddito Reddito di attivazione per assegnisti di ricerca
Strumenti personali

Reddito di attivazione per assegnisti di ricerca

Che cos’è

E’ un’indennità concessa da Agenzia del lavoro a favore di una categoria di persone disoccupate non tutelata dal sistema degli ammortizzatori statali.

Beneficiari e requisiti

In particolare, sono beneficiarie del Reddito di Attivazione (RA) le persone al termine di attività con assegno di ricerca presso università o altri enti, che non hanno diritto alla DIS-COLL o ad altro ammortizzatore sociale previsto dalla normativa statale, in stato di disoccupazione e residenti nel territorio provinciale al momento della dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro. I beneficiari devono inoltre aver sottoscritto il Patto di servizio personalizzato presso il Centro per l’impiego.

Decorrenza e durata della prestazione

Il RA è erogato per un periodo massimo di 180 giorni, a partire dal primo giorno in cui il soggetto è privo di occupazione, se lo stato di disoccupazione è stato riconosciuto entro 7 giorni lavorativi dalla cessazione dell’attività lavorativa, oppure dalla data della dichiarazione di immediata disponibilità, se successiva.

Misura dell’intervento

L'importo giornaliero del RA è pari a € 20,00 per ogni giorno in cui il soggetto è privo di occupazione. Nel periodo di godimento del RA non sono riconosciuti i contributi pensionistici figurativi, o altra prestazione previdenziale prevista dalla normativa nazionale.

Modalità di accesso e di erogazione

Il RA è concesso a seguito di domanda da presentarsi all'Agenzia del lavoro entro 60 giorni dalla data di cessazione del contratto di ricerca.

Sospensione dell’indennità

Nel caso di svolgimento di attività lavorativa compatibile con la sospensione dello stato di disoccupazione, ossia nel caso di avvio di un rapporto di lavoro subordinato di durata non superiore ai 6 mesi, il RA è sospeso ed il lavoratore è tenuto, al termine della prestazione, a presentare domanda di ammortizzatore statale; nel caso di accoglimento di tale istanza, il sostegno al reddito si conclude e la pratica è archiviata.

Decadenza

Il beneficiario decade dal RA in caso di rioccupazione; è ammessa la sospensione del trattamento di cui al precedente paragrafo, oppure lo svolgimento di prestazioni occasionali di tipo accessorio e di tirocini. La decadenza ha efficacia a decorrere dalla data di inizio del nuovo rapporto.

Il beneficiario decade inoltre qualora al termine del rapporto di lavoro svolto durante il periodo di percezione del RA, compatibile con la sospensione dello stato di disoccupazione, non provveda ad inoltrare domanda di ammortizzatore statale al termine del periodo lavorato.

Il beneficiario decade dal RA anche qualora si verifichino le ulteriori cause di decadenza dallo stato di disoccupazione previste dalle Direttive provinciali per il collocamento e l’avviamento al lavoro.

Contatti

Per maggiori informazioni puoi rivolgerti al tuo Centro per l’impiego oppure contattare direttamente il numero verde 800 264 760 per parlare con un operatore.

Azioni sul documento