Lavoratori

Tu sei qui: Home Servizi lavoratori Sostegni al reddito sostegno per inidoneità sopravvenuta e superamento periodo di comporto
Strumenti personali

sostegno per inidoneità sopravvenuta e superamento periodo di comporto

Il sostegno al reddito per lavoratori licenziati per inidoneità sopravvenuta alla prestazione o per superamento del periodo di comporto

Se sei stato licenziato da un rapporto di lavoro a tempo indeterminato per inidoneità sopravvenuta alla prestazione o per superamento del periodo di comporto in questa sezione puoi verificare se puoi accedere al sostegno al reddito provinciale.

Requisiti generali di accesso

  • domicilio e residenza in provincia di Trento al momento della cessazione dell’attività lavorativa;
  • licenziamento da un tempo indeterminato per inidoneità sopravvenuta alla prestazione o per superamento del periodo di comporto;
  • in caso di licenziamento per inidoneità sopravvenuta, certificato che attesti, ai sensi di legge, l’inidoneità sopravvenuta alla prestazione;
  • durata del rapporto di lavoro cessato di almeno 180 giorni;
  • non essere titolare di pensione di anzianità o vecchiaia;
  • aver sottoscritto il patto di servizio personalizzato;

Scadenze e cose da fare

  • Entro 60 giorni dal licenziamento rivolgiti al tuo Centro per l’impiego con un documento di identità valido e con il codice fiscale. Porta con te la lettera di licenziamento ed eventualmente anche il certificato che attesta l’inidoneità sopravvenuta; se sei un lavoratore extracomunitario non dimenticare il permesso di soggiorno per motivi di lavoro.
  • Qui un operatore specializzato ti iscriverà in stato di disoccupazione.
  • Dovrai quindi sottoscrivere il patto di servizio personalizzato, un documento che indica l’insieme di servizi concordati con l’operatore, che ti aiuteranno a trovare una nuova occupazione. Il patto di servizio contiene sempre l’impegno a partecipare ad un corso di formazione. Il mancato rispetto di quanto concordato nel patto di servizio, comporta la perdita del sostegno al reddito e delle eventuali indennità statali godute.
  • Verificata la presenza dei requisiti, puoi compilare la domanda di sostegno al reddito.
  • Dovrai quindi presentare domanda di NASPI tramite i patronati o tramite i servizi ON LINE dell’INPS.

Durata ed importo

Il sostegno è erogato dal giorno successivo la conclusione della NASpI e dell'eventuale ASDI (Assegno di disoccupazione previsto dall'articolo 16 del decreto legislativo 4 marzo 2015, n. 22) e/o dell'eventuale Reddito di Attivazione, per una durata massima di 120 giorni.

L’importo giornaliero è pari ad € 20 (600 mensili).

Sospensione e perdita del sostegno al reddito

Nel caso in cui ti rioccupi con un rapporto di lavoro subordinato di durata non superiore a 6 mesi, il sostegno al reddito è sospeso e, al termine del lavoro, dovrai presentare domanda di ammortizzatore statale. Nel caso in cui la domanda di ammortizzatore statale sia accolta, il sostegno al reddito si conclude.

Nel caso in cui ti rioccupi con rapporto di lavoro di durata superiore ai 6 mesi, perdi il diritto al trattamento.

Azioni sul documento