Lavoratori

Tu sei qui: Home Servizi lavoratori Sostegni al reddito Reddito di attivazione al lavoro (REAL)
Strumenti personali

Reddito di attivazione al lavoro (REAL)

  1. CHE COS’E’?

Il REAL è un pacchetto di servizi e benefici riconosciuto da Agenzia del lavoro della Provincia autonoma di Trento ai residenti in Trentino, in cerca di occupazione, nati prima del 01.01.1978.

Il REAL si compone di due quote:

  1. una quota consiste in servizi erogati alla persona in cerca di occupazione al fine di facilitare il suo inserimento nel mercato del lavoro e di agevolare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.
  2. una seconda quota consiste nell’erogazione di una somma di denaro, qualora la persona in cerca di occupazione si rioccupi entro un congruo periodo di tempo.
  1. A CHI È RIVOLTO?

Possono beneficiare del REAL coloro che:

  • hanno rilasciato dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro (DID) dopo il 31.08.2017;
  • sono residenti in provincia di Trento al momento della DID;
  • sono nati prima del 01.01.1978;
  • non hanno svolto attività lavorativa nell’arco dei 5 mesi successivi alla DID o hanno lavorato con rapporti di lavoro subordinato nel medesimo arco di tempo per un periodo inferiore a 30 giorni consecutivi.

Per l’accesso alla quota economica del REAL è inoltre necessario che la persona in cerca di occupazione si rioccupi entro un congruo periodo di tempo.

  1. A QUANTO AMMONTA LA QUOTA ECONOMICA DEL REAL?

La quota economica del REAL ammonta a € 3.000,00, in caso di lavoratori nati prima del 01.01.1968 ed a € 2.000,00, in caso di lavoratori nati prima del 01.01.1978.

  1. ENTRO QUANDO CI SI DEVE RIOCCUPARE PER POTER BENEFICIARE DELLA QUOTA ECONOMICA?

La quota del REAL che consiste nell’erogazione di una somma di denaro è erogata qualora la persona in cerca di occupazione si rioccupi non prima di cinque mesi dalla DID ed entro l’undicesimo mese successivo all’entrata in stato di disoccupazione. L’accesso al REAL è comunque ammesso per coloro che lavorino con rapporti di lavoro subordinato prima di cinque mesi dalla DID per periodi inferiori a 30 giorni.

Esempio

Se entro in stato di disoccupazione (data della dichiarazione di immediata disponibilità – DID) il 5 settembre 2017, beneficio della quota economica REAL se inizio a lavorare non prima del 5 febbraio 2018 e non oltre il 5 agosto 2018.

Esempio

Non ho diritto invece al REAL se entro in stato di disoccupazione (data della dichiarazione di immediata disponibilità – DID) il 5 settembre 2017 e inizio a lavorare prima del 5 febbraio 2018 con rapporti di lavoro subordinato per almeno 30 giorni continuativi.

  1. QUALE TIPOLOGIA DI LAVORO CONSENTE L’INCASSO DELLA QUOTA ECONOMICA DEL REAL?

La quota del REAL che consiste nell’erogazione di una somma di denaro è riconosciuta in caso di rioccupazione sia mediante rapporti di lavoro subordinato che mediante lavoro autonomo.

In caso di rapporti di lavoro part-time, per poter beneficiare della quota economica del REAL è necessario che l’impegno lavorativo settimanale, che può derivare anche da più rapporti di lavoro part-time, non sia inferiore a 20 ore.

Sono esclusi:

  • i rapporti di lavoro a chiamata;
  • i rapporti di lavoro attivati nell’ambito del Progettone;
  • i rapporti di lavoro attivati nell’ambito dell’Intervento 19 del Documento degli interventi di politica del lavoro;
  • il lavoro all’estero.
  1. E’ NECESSARIO UN PERIODO MINIMO DI LAVORO?

Per poter beneficiare della quota del REAL che consiste nell’erogazione di una somma di denaro è necessario svolgere attività lavorativa per la seguente durata o valore:

  • in caso di lavoro subordinato, è necessario iniziare un rapporto di lavoro dopo i 5 mesi dalla DID e maturare almeno 90 giorni di lavoro, anche non continuativo, entro 6 mesi dal primo giorno di lavoro. Ciò significa che la maturazione dei 90 giorni può avvenire anche con più contratti di lavoro, anche presso datori di lavoro diversi;
  • in caso di lavoro autonomo, è necessario svolgere attività lavorativa per un valore/ricavo pari ad almeno € 3.000,00 dopo i 5 mesi dalla DID ed entro 6 mesi dall’avvio dell’attività medesima.

N.B. Tali soglie di attività lavorativa (90 giorni per i lavoro subordinato e € 3.000 di ricavi per il lavoro autonomo) devono essere raggiunte entro 6 mesi dalla data del primo giorno di lavoro/avvio dell’attività.

Esempio

Se sono entrato in stato di disoccupazione il 5 settembre 2017 e ho iniziato a lavorare il 15 marzo 2018, devo maturare le suddette soglie di attività lavorativa entro il 15 settembre 2018.

  1. SONO PREVISTE SOGLIE DI REDDITO SOPRA LE QUALI IL REAL NON È RICONOSCIUTO?

La quota del REAL che consiste nell’erogazione di una somma di denaro non è riconosciuta in caso di retribuzione netta mensile superiore a € 2.000,00, nel caso di lavoro subordinato a tempo indeterminato.

Per quanto riguarda il lavoro autonomo, non è prevista alcuna soglia di ricavo sopra la quale il REAL non è riconosciuto.

In caso di cessazione del rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato per qualsiasi causa entro il termine di decadenza per la presentazione della domanda di liquidazione del REAL (vedi domanda n. 10), anche se da tale rapporto di lavoro derivava una retribuzione mensile netta superiore a 2.000 €, il lavoratore può presentare domanda di liquidazione del REAL entro il termine di decadenza relativo al semestre successivo.

Esempio

In caso di lavoro autonomo con ricavi pari complessivamente a € 10.000,00, la quota economica del REAL è riconosciuta.

Esempio

In caso di rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato con retribuzione mensile netta di € 2.700,00, la quota economica del REAL è riconosciuta.

Esempio

In caso di rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato con retribuzione mensile netta di € 2.500, la quota economica del REAL non è riconosciuta, ma se il medesimo rapporto cessa per qualsiasi causa entro il termine di decadenza per la presentazione della domanda di liquidazione del REAL, la quota economica del REAL è riconosciuta.

8 ) QUANTE VOLTE PUÒ ESSERE INCASSATO IL REAL?

Fermo restando la possibilità di usufruire dei servizi per l’impiego offerti da Agenzia del lavoro in caso di disoccupazione, la quota economica del REAL è riconosciuta al medesimo beneficiario una sola volta nell’arco di un triennio.

  1. COME SI ACCEDE?

I lavoratori che possiedono i requisiti previsti alla domanda n. 2 vengono contattati mediante una lettera informativa che invita a prendere appuntamento presso il Centro per l’impiego di riferimento.

Durante il colloquio presso il Centro per l’impiego, la persona in cerca di occupazione riceverà tutte le informazioni di dettaglio sull’intervento, verrà profilato al fine di determinare la tipologia di servizi più adatta, riceverà i voucher di servizi e concorderà l’aggiornamento del patto di servizio.

A seguito del colloquio, la persona in cerca di occupazione usufruirà dei servizi per l’impiego previsti nei voucher e proseguirà la sua ricerca di occupazione.

In caso di reimpiego entro le scadenze indicate alla domanda n. 4 e di maturazione delle soglie di attività lavorativa indicate alla domanda n. 6 (90 giorni in caso di lavoro subordinato e 3.000 € di ricavi per il lavoro autonomo), il lavoratore potrà presentare domanda di liquidazione della quota economica del REAL utilizzando la modulistica predisposta da Agenzia del lavoro, entro i termini indicati alla domanda n. 10.

  1. ENTRO QUANDO SI PUÒ PRESENTARE LA DOMANDA DI LIQUIDAZIONE?

La domanda di liquidazione della quota economica del REAL può essere presentata alla maturazione delle soglie di attività lavorativa (90 giorni in caso di lavoro subordinato e € 3.000,00 di ricavi per il lavoro autonomo) entro il 31 agosto successivo nel caso di maturazione delle soglie di attività lavorativa nel primo semestre dell’anno (gennaio – giugno), entro il 28 febbraio successivo nel caso di maturazione delle soglie di attività lavorativa nel secondo semestre dell’anno (luglio – dicembre). Resta ferma la possibilità del lavoratore di presentare la domanda di liquidazione dal giorno successivo alla maturazione dei requisiti.


Contatti

Per maggiori informazioni contatta il Centro per l'impiego di riferimento chiamando il numero verde

Azioni sul documento