Agenzia

Tu sei qui: Home Agenzia del lavoro Normativa old - DOCUMENTO DEGLI INTERVENTI DI POLITICA DEL LAVORO Interventi 5. INCENTIVI ALL’ASSUNZIONE DI LAVORATORI ED ALLA DIFFUSIONE DEL TEMPO PARZIALE PER MOTIVI DI CURA
Strumenti personali

5. INCENTIVI ALL’ASSUNZIONE DI LAVORATORI ED ALLA DIFFUSIONE DEL TEMPO PARZIALE PER MOTIVI DI CURA

III) INCENTIVI ALL’OCCUPAZIONE

5. INCENTIVI ALL’ASSUNZIONE DI LAVORATORI ED ALLA DIFFUSIONE DEL TEMPO PARZIALE PER MOTIVI DI CURA

Finalità

Favorire l’inserimento lavorativo di persone in difficoltà occupazionale e la diffusione di contratti a tempo parziale per permettere al beneficiario di assolvere compiti di cura ed assistenza.

Contenuti

Concessione di contributi ai sensi del Regolamento (CE) 1998/2006 (de minimis), e, secondo le Disposizioni Generali, nei limiti delle disponibilità finanziarie.

Nelle tabelle sotto indicate sono riportate le tipologie di persone che possono essere incentivate, l’entità del contributo concesso, il tipo di rapporto di lavoro ammesso ad incentivo e la durata del medesimo.

Il possesso dei requisiti richiesti è valutato alla data in cui si verifica l’evento incentivato, ovvero, a seconda dei casi, alla data di assunzione del lavoratore, della trasformazione del rapporto di lavoro o della assunzione mediante trasferimento presso una nuova azienda.

Limitatamente agli interventi rivolti alle fasce deboli, nel caso in cui il datore di lavoro abbia la possibilità di accedere ad altre agevolazioni all’assunzione previste a livello comunitario, nazionale, regionale, provinciale per il medesimo lavoratore, il richiedente dovrà optare tra l’intervento dell’ iniziativa richiesta e gli altri benefici.

Limitatamente agli interventi rivolti ai disabili e svantaggiati è prevista la possibilità di cumulo con altri incentivi all’assunzione, purché le agevolazioni non superino il limite rispettivamente del 75% e del 50% del costo del lavoro.

Gli incentivi per l’assunzione o per la trasformazione del contratto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale per compiti di cura e assistenza, sono ammessi esclusivamente oltre alla quota di part-time eventualmente prescritta dal contratto collettivo di lavoro applicato dal datore di lavoro e comunque solo per contratti a tempo parziale aggiuntivi rispetto al numero di contratti con il medesimo regime di orario in essere nell’anno solare precedente ed entro il limite massimo di 10 interventi nell’anno solare.

Tabella I

Incentivi alle assunzioni di deboli, svantaggiati e disabili

  tip. soggetti destinatari agevolazione prevista durata dell'agevolazione tipo di rapporto di lavoro
DEBOLI a a1 persone iscritte nella lista di premobilità provinciale maschio 2.000 + 4.000 femmina 3.000 + 5.000 2 anni dalla data di assunzione Tempo indeterminato.
a2 persone uscite dalla lista di mobilità ed ancora disoccupate maschio 3.000 + 5.000 femmina 4.000 + 6.000
a3 persone in cassa integrazione guadagni in deroga dichiarate in esubero maschio 2.000 + 4.000 femmina 3.000 + 5.000
a4 persone beneficiarie di mobilità in deroga maschio 2.000 + 4.000 femmina 3.000 + 5.000
b b1 uomini con più di 30 anni disoccupati da più di 12 mesi 3.000 + 4.000
c c1 donne con più di 30 anni disoccupate da più di 6 mesi 4.000 + 6.000
c2 donne con più di 30 anni inattive da più di 24 mesi 4.000 + 6.000
d d1 persone disoccupate da più di 3 mesi con più di 50 anni 5.000 + 6.000
d2 persone disoccupate da più di 3 mesi con famiglia monoparentale, con uno o più figli minori conviventi 4.000 + 6.000
d3 persone disoccupate da più di 3 mesi, prive di diploma di scuola media superiore o professionale 4.000 + 6.000
d4 persone disoccupate da più di 3 mesi "beneficiarie di reddito di garanzia" 4.000 + 6.000
e e1 giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni disoccupati da più di 6 mesi maschio 2.000 + 4.000 femmina 3.000 + 5.000
e2 giovani assunti con contratto di apprendistato diritto - dovere o per la qualifica e per il diploma professionale il cui contratto venga confermato a tempo indeterminato 2.000 + 4.000 2 anni dalla data di trasformazione trasformazione a tempo indeterminato
e3 giovani assunti con contratto di apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere che abbiano subito, senza responsabilità propria, l'interruzione di un precedente rapporto di apprendistato. 1.000 + 1.000 2 anni dalla data di assunzione assunzione con contratto di apprendistato professionalizzante di almeno 24 mesi
e4 giovani assunti con contratto di apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere in aggiunta agli apprendisti già in forza 1.000 + 1.000 2 anni dalla data di assunzione assunzione con contratto di apprendistato professionalizzante di almeno 24 mesi
e4 bis giovani assunti con contratto di apprendistato di alta formazione e di ricerca per il conseguimento del diploma di tecnico superiore durante il primo o all'inizio del secondo anno scolastico 4.000 1 anno dalla data di assunzione assunzione con contratto di apprendistato di alta formazione e di ricerca
e5 giovani genitori, disoccupati da più di tre mesi, di età fino ai 30 anni maschio 1.500 + 2.500 femmina 2.000 + 3.000 2 anni dalla data di assunzione o trasformazione trasformazione o assunzione a tempo indeterminato
e6 giovani genitori, disoccupati da più di tre mesi, di età dai 31 anni ai 35 anni compiuti maschio 3.000 + 5.000 femmina 4.000 + 6.000
e7 donne disoccupate fino ai 35 anni, assunte per coprire differenziali di orario a seguito della concessione di una flessibilizzazione o di una riduzione di orario per motivi di cura del figlio minore o per assistere familiari anziani o bisognosi di cura. 500 € al mese 6 mesi dalla data di assunzione Tempo determinato
f f1 persone provenienti da inserimento lavorativo in cooperative sociali del presente Documento (intervento n 18 e 18 bis) maschio 6.000 + 7.000 femmina 7.000 + 8.000 2 anni dalla data di assunzione Tempo indeterminato.
f2 persone provenienti dagli Interventi di accompagnamento all'occupabilità del presente Documento (intervento n 19 e 20.2) maschio 6.000 + 7.000 femmina 7.000 + 8.000
f3 persone provenienti dal Servizio Conservazione della Natura e Valorizzazione Ambientale (L.P. 32/90 - Progettone) maschio 6.000 + 7.000 femmina 7.000 + 8.000
g g1 lavoratorie in cassa integrazione assunti ai sensi della L. 160/88 art. 8 c. 5 in caso di trasformazione a tempo indeterminato maschio 2.000 + 4.000 femmina 3.000 + 5.000 2 anni dalla data di trasformazione trasformazione a tempo indeterminato
g2 donne con più di 30 anni il cui contratto di inserimento venga trasformato a tempo indeterminato 4.000 + 6.000
g3 persone con più di 50 anni il cui contratto di inserimento venga trasformato a tempo indeterminato 5.000 + 6000
g4 persone dai 20 ai 30 anni, che abbiano svolto attività lavorativa presso un diverso datore di lavoro/committente con contratto di lavoro a progetto, collaborazione coordinata e continuativa, contratto di somministrazione, a chiamata, di inserimento o contratto a tempo determinato, per almeno 15 mesi, anche non continuativi, negli ultimi 3 anni maschio 1.500 + 2.500 femmina 2.000 + 3.000 2 anni dalla data di assunzione o trasformazione trasformazione o assunzione a tempo indeterminato
g5 persone con età superiore ai 30 anni che abbiano svolto attività lavorativa presso un diverso datore di lavoro/committente con contratto di lavoro a progetto, collaborazione coordinata e continuativa, contratto di somministrazione, a chiamata, di inserimento o contratto a tempo determinato, per almeno 15 mesi, anche non continuativi, negli ultimi 3 anni maschio 3.000 + 5.000 femmina 4.000 + 6.000
g6 persone che cessano il rapporto di lavoro per ragioni riconducibili a crisi di mercato e beneficiarie di azioni di sostegno al reddito per affrontare l’emergenza occupazionale conseguente alla crisi economica quota di sostegno al reddito provinciale non ancora goduta dal lavoratore 2 anni dalla data di assunzione Tempo indeterminato e pieno
h h1 persone provenienti dal Servizio Conservazione della Natura e Valorizzazione Ambientale. (L.P. 32/90 - Progettone) maschio 6.000 femmina 7.000 1 anno dalla data di assunzione Tempo determinato di almeno 12 mesi
h2 persone disoccupate da più di 3 mesi con più di 50 anni maschio 6.000 femmina 7.000
h3 persone disoccupate da più di 3 mesi "beneficiarie di reddito di garanzia" maschio 6.000 femmina 7.000
h4 persone provenienti da inserimento lavorativo in cooperative sociali del presente Documento (intervento 18 e 18 bis maschio 6.000 femmina 7.000
h5 persone dai 20 ai 30 anni, che abbiano svolto attività lavorativa presso un diverso datore di lavoro/committente con contratto di lavoro a progetto, collaborazione coordinata e continuativa, contratto di somministrazione, a chiamata, di inserimento o contratto a tempo determinato, per almeno 15 mesi, anche non continuativi, negli ultimi 3 anni maschio 1.000 + 1.000 femmina 1.500 + 1.500 2 anni dalla data di assunzione Tempo determinato di almeno 24 mesi
h6 persone con età superiore ai 30 anni che abbiano svolto attività lavorativa presso un diverso datore di lavoro/committente con contratto di lavoro a progetto, collaborazione coordinata e continuativa, contratto di somministrazione, a chiamata, di inserimento o contratto a tempo determinato, per almeno 15 mesi, anche non continuativi, negli ultimi 3 anni maschio 2.000 + 2.000 femmina 3.000 + 3.000
h7 giovani genitori, disoccupati da più di tre mesi,di età fino ai 30 anni maschio 1.000 + 1.000 femmina 1.500 + 1.500 2 anni dalla data di assunzione Tempo determinato di almeno 24 mesi
h8 giovani genitori, disoccupati da più di tre mesi, di età dai 31 anni ai 35 anni maschio 2.000 + 2.000 femmina 3.000 + 3.000
h9 donne disoccupate fino ai 35 anni assunte per sostituzioni di lavoratori assenti per necessità di assistenza ai familiari (anziani e non autosufficienti) da 3.000 per contratti di almeno 6 mesi € a 5.000 per contratti di almeno 18 mesi da un minimo di 6 ad un massimo di 18 mesi dalla data di assunzione Tempo determinato di almeno 6 mesi
  tip. soggetti destinatari agevolazione prevista durata dell'agevolazione Tip di rapporto di lavoro
SVANTAGGIATI i i1 persone svantaggiate, disoccupate e oggetto di processi di esclusione o emarginazione sociale e seguite dai competenti servizi socio sanitari e dall'ufficio esecuzione penale esterna 7.500 + 7.500 2 anni dalla data di assunzione o trasformazione Tempo indeterminato.
i2 persone svantaggiate, disoccupate e oggetto di processi di esclusione o emarginazione sociale e seguite dai competenti servizi socio sanitari e dall'ufficio esecuzione penale esterna 3.500 1 anno dalla data di assunzione o riproporzionato in riferimento alla durata del contratto Tempo determinato.
DISABILI l l1 Disabili con invalidità pari o sup. all'80% o con minorazioni ascritte alla 1°, 2° o 3° categoria, se invalidi di cui alla lett. d) comma 1 dell'art. 1 L. 68/99 e iscritti all' elenco provinciale di cui alla L. 68/99, assunti da: Datori di lavoro soggetti agli obblighi della legge 68/99. 8.000 + 8.000 2 anni dalla data di assunzione o trasformazione Tempo indeterminato.
l2 Datori di lavoro non soggetti agli obblighi della legge 68/99 8.000 + 8.000 + 8.000 3 anni dalla data di assunzione o trasformazione Tempo indeterminato.
m m1 Disabili psichici anche di tipo intelettivo e iscritti all' elenco provinciale di cui alla L. 68/99, assunti da: Datori di lavoro soggetti agli obblighi della legge 68/99. 8.000 + 8.000 2 anni dalla data di assunzione o trasformazione
m2 Datori di lavoro privati non soggetti agli obblighi della legge 68/99. 8.000 + 8.000 + 8.000 3 anni dalla data di assunzione o trasformazione
n n1 Disabili con grado di invalidità compreso tra il 67% e il 79% o con minorazioni ascritte alla 4°, 5° o 6° categoria, se invalidi di cui alla lett. d) comma 1 dell'art. 1 L.68/99 e iscritti all' elenco provinciale di cui alla L. 68/99, assunti da: Datori di lavoro soggetti agli obblighi della legge 68/99. 5.000 + 5.000 2 anni dalla data di assunzione o trasformazione
n2 Datori di lavoro non soggetti agli obblighi della legge 68/99 5.000 + 5.000 + 5.000 3 anni dalla data di assunzione o trasformazione
o o1 Disabili iscritti all' elenco provinciale di cui alla L. 68/99 e con invalidità civile tra il 46% e il 66% o con minorazioni ascritte alla 7° o 8°, se invalidi di cui alla lett. d) comma 1 dell'art. 1 L 68/99 o con invalidità del lavoro tra il 34% e il 66%, assunti da: Datori di lavoro non soggetti agli obblighi della legge 68/99 5.000 + 5.000 2 anni dalla data di assunzione o trasformazione
p p1 Disabili iscritti all' elenco provinciale di cui alla L. 68/99, assunti da: Datori di lavoro non soggetti agli obblighi della legge 68/99 5.000 1 anno dalla data di assunzione o riproporzionato in riferimento alla durata del contratto Tempo determinato.

Tabella II

Incentivi alla diffusione del tempo parziale per motivi di cura

  tip. soggetti destinatari agevolazione prevista durata dell'agevolazione tipo di rapporto di lavoro
CURA q q1 Lavoratori alle dipendenze con contratto a tempo indeterminato che chiedono una riduzione tra il 40 e il 70% dell'orario contrattuale a tempo pieno, per necessità di cura o di assistenza ad una delle categorie di persone di seguito indicate a) figli: per far valere la motivazione della cura devono fare parte del nucleo familiare, deve trattarsi di figlio minore, con priorità per bambini fino a 12 anni e fino a 15 anni in caso di affidamento e adozione; 1.500 + 1.500 2 anni dalla data di trasformazione a tempo parziale Tempo indeterminato
b) anziano oltre 75 anni d'età che fa parte del nucleo familiare o se non appartenente al nucleo familiare, parente di 1° o 2° grado o affine di 1° grado;
c) soggetti con bisogno di assistenza accertata ai sensi della L.p. 6/98 (Criteri per la valutazione della non autosufficienza) appartenenti al nucleo familiare o, se non appartenente al nucleo familiare, parente di 1° o 2° grado o affine di 1° grado;
q2 Soggetti che vengono assunti con un contratto a tempo indeterminato e a tempo parziale (con orario compreso tra il 40 e il 70% dell'orario contrattualea tempo pieno) per necessità di cura o di assistenza ad una delle categorie di persone indicate di seguito a) figli: per far valere la motivazione della cura devono fare parte del nucleo familiare, deve trattarsi di figlio minore, con priorità per bambini fino a 12 anni e fino a 15 anni in caso di affidamento e adozione; 3.000 + 3.000 2 anni dalla data di assunzione a tempo parziale
b) anziano oltre 75 anni d'età che fa parte del nucleo familiare o, se non appartenente al nucleo familiare, parente di 1 o 2 grado o affine di 1 grado;
c) soggetti con bisogno di assistenza accertata ai sensi della L.p. 6/98 (Criteri per la valutazione della non autosufficienza) appartenenti al nucleo familiare o, se non appartenente al nucleo familiare, parente di 1° o 2° grado o affine di 1° grado;

Soggetti richiedenti

Datori di lavoro con le seguenti esclusioni:

  • per tutti gli incentivi, le società controllate da enti pubblici; società di qualunque tipo che assumono lavoratori il cui ultimo rapporto di lavoro sia stato oggetto di finanziamento da parte dell’Agenzia del Lavoro e sia stato istituito presso una società con la quale la richiedente abbia in corso, al momento della richiesta, rapporti di partecipazione o controllo; società di persone e società a responsabilità limitata che assumono lavoratori il cui ultimo rapporto di lavoro sia stato oggetto di finanziamento da parte dell’Agenzia del Lavoro e che sia stato istituito presso una società ove uno o più soci, al momento della richiesta, sono i medesimi della società richiedente;
  • limitatamente alle iniziative volte a favorire la diffusione di lavoro a tempo parziale per compiti di cura ed assistenza, le imprese che svolgono attività di servizi di pulizia.
  • limitatamente agli interventi rivolti alle fasce deboli, i datori di lavoro che abbiano effettuato in provincia di Trento licenziamenti, salvo che per giusta causa o giustificato motivo soggettivo, nel periodo decorrente tra i 6 mesi precedenti l’assunzione oggetto del finanziamento e la scadenza delle rate del contributo.

Destinatari

Ferme restando le caratteristiche individuate nelle Tabelle Incentivi, sono destinatarie le persone residenti in provincia di Trento al momento dell’assunzione o della trasformazione del rapporto di lavoro.

Nel caso di incentivi a favore di disabili, sono destinatari gli iscritti nell’apposito elenco provinciale di Trento.

Sono esclusi dall’intervento:

  • soci, ad eccezione dei soci lavoratori delle cooperative;
  • titolari o coloro che hanno maturato i requisiti per la pensione di anzianità o di vecchiaia;
  • lavoratori a domicilio o addetti ai lavori domestici;
  • dipendenti assunti con contratto di lavoro intermittente;
  • lavoratori in cassa integrazione, disoccupati per i quali siano previsti incentivi all’assunzione ai sensi della normativa statale. La presente esclusione non opera per i disabili e svantaggiati;
  • beneficiari di contributi per la flessibilità dell’orario di lavoro, nel caso di iniziative volte a favorire la diffusione di lavoro a tempo parziale per compiti di cura ed assistenza (art. 9 L. 53/2000 e s.m);
  • destinatari per i quali lo stesso datore di lavoro abbia già beneficiato di finanziamento all’occupazione da parte dell’Agenzia del Lavoro nell’ultimo quinquennio. La presente esclusione non opera per gli incentivi per motivi di cura;
  • destinatari il cui precedente rapporto di lavoro a tempo indeterminato, con il medesimo datore di lavoro, sia cessato da meno di 6 mesi;
  • destinatari assunti nell’ambito dei Progetti per l’accompagnamento all’occupabilità attraverso lavori socialmente utili (intervento n. 19 ) e Finanziamento a progetto per cooperative sociali (intervento n. 18).
  • destinatari assunti nell’ambito degli interventi promossi dal Servizio conservazione della natura e valorizzazione ambientale (L.P. n. 32/1990 – Progettone).

Modalità di accesso

Presentazione della domanda da parte del richiedente entro 60 giorni dalla data di assunzione o trasformazione del rapporto di lavoro oggetto dell’intervento.

La maturazione del contributo durante il primo anno avviene al termine del medesimo o, in caso di durata più breve (tip. e7, h9, i2, p1, q1), al termine del periodo previsto; durante il secondo anno avviene trimestralmente. Nel caso di dimissioni durante il primo anno, il contributo matura trimestralmente. Non è riconosciuta la trimestralità in via di maturazione.

In ogni caso il contributo viene liquidato in rate annuali posticipate a partire dalla data di assunzione o di trasformazione o successivamente all’eventuale cessazione del rapporto di lavoro.

Nel caso di lavoro a tempo parziale, l’importo viene ridotto in proporzione alla riduzione di orario; quest’ultima disposizione non si applica, in considerazione della finalità dell’intervento, nel caso di intervento per l’assunzione o la trasformazione del contratto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale per compiti di cura e assistenza.

Qualora il lavoratore abbia i requisiti per rientrare in più tipologie, il datore di lavoro deve scegliere un unico contributo a cui accedere; quest’ultima disposizione non si applica all’incentivo per l’assunzione o la trasformazione del contratto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale per compiti di cura e assistenza.

Gli incentivi concessi ad un datore di lavoro che effettui passaggi di dipendenti a seguito di fusione, cessione, trasformazione e trasferimento d’azienda sono trasferiti al nuovo datore di lavoro rapportandoli proporzionalmente al periodo lavorativo maturato presso lo stesso. Il trasferimento del finanziamento avverrà su richiesta del nuovo datore di lavoro, presentata entro 60 giorni dal trasferimento del lavoratore oggetto del finanziamento e completa di idonea documentazione che comprovi gli accordi con il precedente datore di lavoro.

Riferimenti normativi

L.P.16 giugno 1983, n.19 Reg CE 1998/2006 (de minimis) Art. 2359 c.c.

Azioni sul documento