Agenzia

Tu sei qui: Home Agenzia del lavoro Centro aiuto Domande frequenti Dimissioni
Strumenti personali

Dimissioni

Ho intenzione di dimettermi dall’azienda presso cui sto lavorando: come faccio?

« Back to Table of Contents

Si parla di dimissioni quando un lavoratore comunica al proprio datore la volontà di interrompere il rapporto di lavoro.

Le dimissioni hanno effetto dal momento in cui il datore di lavoro ne viene a conoscenza, senza che sia necessaria la sua accettazione. Ciò significa che il datore di lavoro non può rifiutarle.

Nel caso in cui un lavoratore, dopo aver rassegnato le dimissioni, volesse revocarle, lo stesso potrà farlo solo prima che il datore ne venga a conoscenza, oppure con il consenso dello stesso.

Il Consiglio dei Ministri con il Decreto Legge n. 112 del 25 giugno 2008 - Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitivita', la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione Tributaria - ha abrogato la Legge n. 188 del 17 ottobre 2007 che prevedeva l’obbligo, per i lavoratori, di utilizzare la procedura telematica per le dimissioni volontarie.

Dal 25 giugno, quindi, le dimissioni volontarie possono essere presentate al proprio datore di lavoro senza adempiere alla procedura informatizzata: sarà sufficiente comunicarlo per iscritto al proprio datore di lavoro e rispettare l'eventuale periodo di preavviso previsto dal contratto.